HOLLYWOODCARLENTINI

Mondiali di Scialpinismo: Robert Antonioli e Axelle Mollaret Campioni del Mondo Individual

Home »  News »  Mondiali di Scialpinismo: Robert Antonioli e Axelle Mollaret Campioni del Mondo Individual

Mondiali di Scialpinismo: Robert Antonioli e Axelle Mollaret Campioni del Mondo Individual

On August 16, 2019, Posted by , In News, With No Comments

Villars-sur-Ollon in Svizzera sta attualmente ospitando i Campionati del mondo di scialpinismo. Robert Antonioli e Axelle Mollaret (FRA) si sono laureati campioni del mondo della prova Individuale. Arno Lietha (SUI) and Claudia Galicia Cotrina (ESP) hanno vinto l’oro nella gara Sprint, mentre Werner Marti (SUI) e Andrea Mayr (AUT) si sono aggiudicati il Vertical race.

Sono state tre giornate di agonismo puro a Villars-sur-Ollon in Svizzera dove si stanno attualmente svolgendo i Campionati del mondo di scialpinismo. Domenica 10 marzo l’appuntamento più atteso dell’anno – purtroppo in concomitanza con la classicissima Pierra Menta – è iniziato sui pendii di Col de Bretaye con lo Sprint, vinto dallo svizzero Arno Lietha e dalla spagnola Claudia Galicia Cotrina. A salire sul secondo gradino del podio sono stati lo svizzero Iwan Arnold e la slovacca Marianna Jagercikiva, mentre Robert Antonlioni si è aggiudicato la medaglia di bronzo insieme alla svizzera Deborah Chiarello.

Se lo Sprint parlava svizzero, la gara Individual dopo un giorno di riposo è stata dominata invece dagli Azzurri, con Robert Antonioli che si è laureato Campione del Mondo sul percorso di 1604 metri di dislivello dopo 1h32’15’’, oltre 30 secondi davanti a Michele Boscacci ed il francese Xavier Gachet, che, per pochissimo, è riuscito a battere Maguet Nadir, quarto. Nella gara femminile Alba De Silvestro si è aggiudicata la medaglia d’argento, alle spalle della francese Axelle Gachet Mollaret che si è laureata campionessa del mondo per la prima volta dopo 1h33’01’’, e davanti alla compagna di squadra Lorna Bonnel.

Ieri invece è andata in scena la massacrante gara vertical, 420 metri di dislivello su un percorso di 4 km, vinta dallo svizzero Werner Marti e dall’austriaca Andrea Mayr. Antonioli è stato sfortunato in partenza: ha perso una delle pelli e ha dovuto aspettare che passassero tutti. La rabbia, si sa, può essere fortissima fonte di motivazione e cosi il valtellinese ha attaccato il turbo, superando tutti tranne Marti per aggiudicasi l’argento, mentre lo svizzero Rémi Bonnetsi è dovuto accontentare del bronzo. Michele Boscacci invece si è piazzato quarto. Nella gara femminile Mayr, dopo il titolo vinto in Alpago nel 2017, si è confermata la regina del Vertical, davanti alla francese Axelle Gachet Mollaret e la svizzera Victoria Kreuzer.

Oggi a Villars c’è un meritato giorno di riposo, prima della gara a squadre di domani mattina e della gara a staffetta.

Il comeback di Robert Antonioli


SPRINT
Senior Men

1. Arno Lietha (SUI)
2. Iwan Arnold (SUI)
3. Robert Antonioli (ITA)

Senior Women
1. Claudia Galicia Cotrina (ESP)
2. Marianna Jagercikiva (SVK)
3. Deborah Chiarello (CH)

INDIVIDUAL
Senior Men

1. Robert Antonioli (ITA)
2. Michele Boscacci (ITA)
3. Xavier Gachet(FRA)

Senior Women
1. Axelle Gachet Mollaret (FRA)
2. Alba De Silvestro (ITA)
3. Lorna Bonnel(FRA)

VERTICAL
Senior Men

1. Werner Marti (SUI)
2. Robert Antonioli (ITA)
3. Rémi Bonnet(SUI)

Senior Women
1. Andrea Mayr (AUT)
2. Axelle Gachet Mollaret (FRA)
3. Victoria Kreuzer(SUI)

Click Here: cheap true religion jeans

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *